Mer. Apr 24th, 2024
compro oro usato

Da un compro oro usato potremo avere una valutazione gratuita dei nostri monili a seguito di un processo di certificazione ben specifico. Infatti, in un Compro Oro Roma si eseguono dei dettagliati passaggi, atti a verificare l’esattezza del peso e la purezza dei metalli. Non bisogna fidarsi del primo sguardo quando si desidera vendere il proprio oro, bensì ottenere una garanzia sul valore effettivo.

Per esempio, da Compro oro OroElite si può ottenere un primo risultato semplicemente andando a consultare la quotazione aggiornata dei prezzi sui metalli preziosi e fare una generica valutazione direttamente dal sito di vendita. Una volta ottenuti i gioielli, il Compro oro San Giovanni procede alla pesatura e al controllo della purezza. In seguito verrà fatta una valutazione al netto delle spese di servizio e verrà proposto un metodo di pagamento.

In alternativa, i clienti possono decidere di investire in metalli preziosi come l’oro o l’argento per diversificare il proprio portafoglio e proteggersi dall’inflazione o dall’incertezza economica. Ma per investire è bene conoscere alcuni parametri, poiché il valore dei metalli preziosi sono determinati da una serie di fattori. La domanda e l’offerta, le condizioni economiche globali e gli eventi geopolitici sono tutti degli elementi che concorrono a far fluttuare il prezzo dell’oro e dell’argento. 

Informazioni di base sul prezzo dei metalli preziosi

Quando la domanda di oro o argento è alta e l’offerta è bassa, i prezzi possono salire. Al contrario, quando la domanda è bassa e l’offerta è alta, i prezzi possono scendere. I cambiamenti nelle condizioni economiche globali o gli eventi politici possono influire sul valore di questi metalli preziosi. Azzeccando il momento giusto possiamo prenotare quell’agognata vacanza a bordo di uno yacht privato!

Il prezzo dell’oro e dell’argento è influenzato anche dal prezzo spot, ossia il prezzo di mercato di questi metalli in un determinato momento. Il prezzo a pronti è determinato dal mercato dei futures, dove gli operatori acquistano e vendono contratti per l’oro e l’argento a una data futura. Questo prezzo può fluttuare in base alle condizioni di mercato ed è in continua evoluzione.

Quando si acquista oro o argento, in genere si paga un premio rispetto al prezzo a pronti. Questo premio copre il costo di produzione del metallo in monete o lingotti, nonché le spese di spedizione, movimentazione e assicurazione associate alla transazione. Il premio può variare a seconda del prodotto che si sta acquistando, della quantità e del rivenditore con cui si lavora.

Compro oro usato: le prime valutazioni dai professionisti del settore

Da un compro oro usato verrà eseguita una valutazione gratuita certificata, poiché il primo passo concerne la pesatura dei nostri metalli preziosi attraverso delle bilance professionali e certificate al fine di garantire l’effettivo peso, al netto da qualsiasi errore. A volte, anche una semplice corrente d’aria può far variare il peso, pertanto diventa essenziale avere a disposizione delle bilance di precisione.

Il secondo passaggio è quello di esamina della purezza, che andremo a sviscerare in maniera più approfondita nel prossimo paragrafo. Al termine di questo processo si andrà a determinare il valore finale e a concordare i termini di pagamento. 

La compravendita sarà garantita da una documentazione ufficiale così da evitare possibili frodi e imbrogli. Così come il pagamento, il quale per cifre consistenti verrà preventivato sotto forma di bonifico bancario o postale, così da poter essere rintracciato. 

Il metodo della tocca al Banco Metalli

Il metodo della tocca è uno dei metodi più antichi e affidabili per la valutazione dell’oro. È un test semplice e veloce che può essere eseguito su qualsiasi pezzo d’oro, indipendentemente dalla sua forma o dimensione. In sintesi, il metodo consiste nello strofinare l’oro contro una pietra di paragone, un pezzo di pietra nera appositamente trattata per non essere reattiva agli acidi, la quale è contrassegnata da una serie di linee, ognuna delle quali rappresenta un diverso livello di purezza dell’oro. Ma questa è solo una delle fasi del procedimento.

Il metodo della tocca è il termine comune che si usa per il processo. Ma se vogliamo dare una definizione più professionale al meccanismo lo dobbiamo chiamare ‘Saggio di coppellazione oro’, il quale si esegue da un Banco Metalli, o comunque da un professionista del settore. Il motivo è semplice e riguarda gli estremi del processo, poiché servono attrezzature e strumentazioni adeguate allo scopo specifico.

In pratica concerne un procedimento di raffinazione grazie al quale si dividono gli elementi nobili da quelli di scarto. In questo modo è possibile determinare la purezza dei metalli, in questo caso dell’oro. Infatti, i preziosi vengono fusi e si dividono in base alle proprietà intrinseche dei metalli. Perciò, gli scarti finiscono da una parte, l’oro dall’altra, sotto forma di palline.

Per l’argento il processo è chiamato inquartazione e segue dei passaggi differenti poiché viene posizionato su un foglio di piombo prima della fusione. Ma si rende necessario qualora vi siano dei monili composti in parte d’oro e in parte d’argento. E ovviamente per i gioielli composti interamente dall’argento.